Carrello vuoto

Pesca a legering

Pesca a legering

E’ una classica tecnica di origine inglese, che si presenta come una raffinata evoluzione della pesca a fondo. D’altra parte “ledge” significa proprio “fondo”, in opposto a “edge” che indica la superficie dell’acqua. Così il termine “ledgering”, in uso fino agli anni ottanta e poi evoluto in “legering”, esprime chiaramente il concetto di “pesca sul fondo”.
Le differenze fra l’approccio inglese e la nostra tradizionale pesca a fondo sono molto marcate e riguardano sia la canna che la montatura.
La canna prevede una vetta molto sensibile per la segnalazione delle abboccate, che oggi consta di una cima in nylon o carbonio, detta “quiver tip”, che si innesta sul sottovetta in modo da essere intercambiabile. Ciò consente di adattare la sensibilità della vetta alla distanza di pesca e alle condizioni dell’acqua. Fino a qualche anno fa esisteva una soluzione ancor più sensibile, detta “swing tip”, che consisteva in un vettino a pendolo, ma oggi è praticamente scomparsa anche in Inghilterra.
La montatura può essere costruita con un semplice piombo, a filo passante o in derivato, oppure con un piombo pasturatore (“feeder”), che offre il vantaggio di portare esche sfuse o sfarinati in prossimità dell’amo.